oddstuffmagazine

Periodo i viaggi, sia per i bipedi che per i pelosi quadrupedi.

Finché si resta all’interno dei confini nazionali è sufficiente avere con sé il libretto delle vaccinazioni, per qualunque controllo in cui si incappi.

Il discorso è più complicato se invece si espatria.

Anche se le dogane non esistono all’interno della Comunità Europea è necessario avere il Passaporto per il nostro cane, gatto o furetto.

I passaggi per poterlo ottenere sono i seguenti:

– Recarsi dal proprio Veterinario ed effettuare la vaccinazione antirabbica, almeno 21 giorni prima dell’espatrio;

-Presentarsi presso l’ASL di riferimento del proprio comune e allo sportello dedicato richiedere il rilascio del suddetto Passaporto.

Se si fosse già in possesso del Passaporto, bisogna ricordarsi che E’ L’ASL CHE DEFINISCE LA DURATA DEL VACCINO, NON IL PRODUTTORE.

Un altro aspetto da non sottovalutare è che LE RICHIESTE DEI PAESI ACCOGLIENTI NON SONO TUTTE UGUALI, per cui le si devono conoscere e rispettare per non incappare in spiacevoli sorprese. A tal proposito di seguito trovate il link per scaricare l’elenco dei vari paesi e la documentazione necessaria.

Buon viaggio!

passport

Immagine